Logo de l'OEP

Langues et sciences - Colloques

Le sfide del plurilinguismo nelle pratiche scientifiche

Mis à jour : 28 Nov 2018

L’ACCADEMIA DELLA CRUSCA A BERLINO PER IL FORUM ELC 2018

Si terrà 29 e 30 novembre a Berlino, presso la Freie Universität, il Forum 2018 dello European Language Council dedicato quest’anno a "Le sfide del plurilinguismo nelle pratiche scientifiche".
Il Forum è il frutto delle riflessioni maturate all’interno del gruppo di lavoro "Lingue e scienze" dello European Language Council (ELC), presieduto da Maria Teresa Zanola dell’Università del Sacro Cuore di Milano. Queste riflessioni si riferiscono al dibattito in corso sui rischi e sui benefici derivanti dall’utilizzo di un’unica lingua (in questo caso l’inglese come lingua academica) nel mondo della ricerca e dell’istruzione superiore in relazione al processo di internazionalizzazione.
Il Forum ha per obiettivo quello di discutere i problemi che ruotano intorno alle sfide del plurilinguismo nelle pratiche scientifiche e in particolare nelle pratiche legate all’elaborazione di nuovi saperi. Si tratta di chiedersi a quali condizioni il plurilinguismo possa essere un vantaggio per le pratiche scientifiche: per la ricerca in tutte le sue dimensioni e soprattutto nelle interazioni in seno a gruppi di ricerca o nella valutazione dei progetti di ricerca. Attraverso lo scambio di esperienze plurilingui che provengono da contesti diversi, il Forum deve contribuire allo sviluppo di soluzioni alternative plurilingui che mirino a un giusto equilibrio tra le lingue, a servizio della qualità dei saperi. Saranno considerate anche le possibili azioni in vista di una politica della ricerca, necessarie per lo sviluppo di pratiche plurilingui a livello nazionale e internazionale.
I risultati di numerose ricerche hanno mostrato il plusvalore del plurilinguismo per il mondo dell’istruzione superiore, in termini cognitivi, comunicativi e strategici, e lavori più recenti ne hanno sottolineato l’importanza per la ricerca. Favoriscono l’acquisizione di questi vantaggi molti fattori tra i quali emergono i diversi valori attribuiti alle lingue. Importanza particolare assumono le lingue tradizionalmente dette di scienza, per il loro impatto sulla costruzione dei saperi. Da queste premesse consegue che il problema non è quello di guardare alle lingue in quanto tali, ma di interrogarle nei rispettivi usi nell’ambito delle pratiche scientifiche. Si dovranno considerare i contatti fra le lingue nella comunicazione scientifica, partendo dall’assunto che la ricchezza concettuale provenga dalla dinamica degli scambi, dei confronti, dei transfert operati, qualunque sia il valore intrinseco delle lingue in presenza. Ci si chiederà in che modo tutte le lingue possano contribuire alla costruzione di nuovi saperi in un nuovo tipo di scambio con le lingue veicolari più diffuse, e ciò in termini di arricchimento concettuale, discorsivo e culturale.
Il Forum si rivolge ai membri dell’ELC, agli studiosi interessati a queste questioni (ambiti di scienze del linguaggio e altre discipline), agli esperti del settore, alle istituzioni di ricerca di livello nazionale e internazionale, ai responsabili della ricerca nelle università, ai responsabili universitari, alle organizzazioni e associazioni interessate, ai decisori politici, alle persone che hanno organizzato eventi legati a questa tematica, ai giovani ricercatori interessati.
Al forum parteciperà, tra gli altri, Nicoletta Maraschio, presidente onoraria dell'Accademia della Crusca. (aise)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>